top of page
image.png

ESPERIENZE STRAORDINARIE

LAURA BENZONI

STORICA DELL'ARTE E GUIDA TURISTICA

Meravìgliati di questa terra ricchissima d’arte. Lasciati sorprendere dagli angoli più suggestivi accompagnati da una guida turistica che ti mostrerà ciò che da solo non scopriresti: i piccoli borghi incastonati tra le montagne e il lago dove sembra che il tempo si sia fermato; i siti patrimonio dell’Umanità dell’Unesco tra Bergamo e Brescia; la splendida Bergamo alta con ampie piazze, ricchi palazzi e chiese che si nascondono tra gli intricati vicoli della città medievale e le possenti mura da cui godere di un panorama spettacolare in tutte le ore del giorno e della notte. 

clusone orologio.jpg

CLUSONE

E’ la prima da visitare tra le località riconosciute come uno dei Borghi più Belli d’Italia e Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, insieme a Lovere e Gromo.  Qui il tempo della città è scandito dal 1583 dall’orologio astronomico Fanzago che domina la piazza principale, fornendo moltissime informazioni oltre alle ore e ai minuti: è unico in Europa per il meccanismo interno, ancora funzionante, che si potrà visitare in esclusiva. Anche l’affresco del Trionfo della Morte e della Danza Macabra del 1485 è unico per i suoi temi macabri. Dello stesso periodo, l’Oratorio dei Disciplini è piccolo gioiello completamente affrescato.

LOVERE

Questo borgo adagiato sul lago d’Iseo fu definito da una viaggiatrice inglese del Settecento “il luogo più amabilmente romantico che mai abbia visto”. Merita una passeggiata sul lungolago e nel centro storico, con le sue viuzze e la torre civica che domina su quello che fu nei secoli scorsi un ricchissimo centro di produzione tessile. Dalla maestosa e raffinata basilica di Valvendra che ci parla di questo glorioso passato si arriva al Santuario delle sante Gerosa e Capitanio in stile neogotico con guglie e mosaici, attraversando cinquecento anni di storia.

lovere.jpg
gromo.jpg

GROMO

In alta Valseriana “la piccola Toledo” era fino alla metà del Seicento uno dei principali centri di produzione di armi bianche d’Europa. Le spade, di altissima qualità, pari a quelle della più famosa località spagnola, erano prodotte col ferro cavato dalle miniere locali. Arroccato su uno sperone di roccia, Gromo ha mantenuto intatto il suo centro storico, dove convivono curiosamente edifici medievali, una ricchissima chiesa barocca e palazzi in stile liberty di primo Novecento. Un mix che rende la visita assolutamente unica e speciale.

BERGAMO

La romantica città sul colle resta sicuramente nel cuore di ogni viaggiatore che si avventuri tra i suoi vicoli, salendo con la funicolare o per le caratteristiche scalette. Passeggiando per la “corsarola”, luogo dello shopping di turisti da tutto il mondo, si incontreranno Piazza Vecchia col Palazzo della Ragione, la Basilica di Santa Maria Maggiore con la Cappella Colleoni, la Torre del Gombito, Piazza Mercato delle Scarpe. Da non perdere gli spettacolari panorami dalla Rocca Viscontea e dalle mura veneziane, riconosciute patrimonio Mondiale dell’Umanità.

bergamo.jpg
villaggio+crespiadda.jpg

PATRIMONI DELL’UNESCO: IL VILLAGGIO CRESPI

E LE INCISIONI RUPESTRI

Più di 8.000 anni separano questi luoghi, accomunati però dal fatto di essere riconosciuti come patrimoni dell’umanità dall’UNESCO. Crespi d’Adda al confine tra Bergamo e Milano è il più completo e intatto esempio di villaggio operaio nell’Europa meridionale, il sogno di un imprenditore illuminato che nella fine del XIX secolo realizzò la fabbrica e tutti i servizi attorno ad essa. In Val Camonica invece, all’inizio della provincia di Brescia, si trova l’arte rupestre più importante d’Europa, un immenso giacimento di arte e cultura preistorica con oltre 300.000 figure scolpite sulla roccia dai Camuni da 6.000 anni prima di Cristo.

Per informazioni e prenotazioni saremo lieti di mettervi in contatto diretto con la guida

bottom of page